Test rapido combinato per gli antigeni di COVID-19 e influenza di tipo A/B (tampone nasofaringeo)

Test rapido combinato per gli antigeni di COVID-19 e influenza di tipo A/B (tampone nasofaringeo)

Il test rapido combinato per gli antigeni di COVID-19 e influenza di tipo A/B (tampone nasofaringeo) è un test immunologico cromatografico rapido per la rilevazione qualitativa degli antigeni del virus SARS-CoV-2, dell'influenza A e dell'influenza B da campioni di tampone nasofaringeo di soggetti con sospetta infezione da SARS-CoV-2/influenza, in combinazione con la presentazione clinica e i risultati di altri test di laboratorio. I risultati del test rapido si riferiscono alla rilevazione degli antigeni del SARS-CoV-2 e dell'influenza di tipo A/B. Durante la fase acuta dell'infezione, un antigene risulta generalmente rilevabile nei campioni delle vie respiratorie superiori.

Un risultato positivo indica la presenza di antigeni virali, ma per determinare lo stato dell'infezione è necessaria una correlazione clinica con la storia del paziente e altre informazioni diagnostiche. Un risultato positivo non esclude l'infezione batterica o la co-infezione con altri virus. L'agente rilevato potrebbe non costituire la causa esatta della malattia.

Un risultato negativo non esclude l'infezione da SARS-CoV-2/influenza di tipo A/B e non deve essere utilizzato come unica base per il trattamento o per le decisioni inerenti alla gestione del paziente. Un risultato negativo deve essere considerato come presunto e, se necessario nell’ambito della gestione del paziente, deve essere confermato tramite test molecolare. Un risultato negativo deve essere considerato alla luce delle recenti esposizioni, dell'anamnesi e della presenza nel paziente di segnali e di sintomi clinici riconducibili a COVID-19 o ad influenza di tipo A/B. Il test rapido combinato per gli antigeni di COVID-19 e influenza di tipo A/B è destinato all'uso da parte di personale esperto di laboratorio clinico.

Materiali forniti Materiali richiesti ma non forniti

20 test a cassetta

Timer

Foglietto illustrativo

Tamponi sterili

Tampone di estrazione

Provette e punte di estrazione (opzionali)

Postazione di lavoro

Portare il test, il campione estratto e/o i controlli a temperatura ambiente (15-30 ° C) prima di iniziare la procedura.

  1. Rimuovere il test a cassetta dalla busta di alluminio sigillata e usarlo entro un'ora. I migliori risultati si ottengono infatti se il test viene eseguito immediatamente dopo l'apertura della busta di alluminio.
    2. Capovolgere la provetta di estrazione del campione e aggiungere 3 gocce di campione estratto (circa 100μl) a ciascuno dei pozzetti del campione, quindi avviare il timer.
    3. Attendere che compaiano le linee colorate. Leggere il risultato dopo 15 minuti. Non interpretare i risultati dopo 20 minuti.

Figura 1: I passi da seguire per l’utilizzo del test rapido combinato per gli antigeni di COVID-19 e influenza di tipo A/B

Il test rapido combinato per gli antigeni di COVID-19 e influenza di tipo A/B (tampone nasofaringeo) è stato valutato tramite campioni ottenuti dai pazienti. La tecnica RT-PCR è utilizzata come metodo di riferimento per il test rapido: i campioni sono stati considerati positivi se il metodo RT-PCR ha indicato un risultato positivo, mentre sono stati considerati negativi se la RT-PCR ha indicato un risultato negativo.

Test rapido dell’antigene COVID-19 RT-PCR Totale

Antigene COVID-19

Positivi Negativi

47

1

5

199

Risultato

Positivi

48

Negativi

204

Totale

52

200

252

Test rapido dell’antigene COVID-19 Risultati

Sensibilità relativa

90.4% (95%I.C*: 79.0%~96.8%)

Specificità relativa

99.5% (95%I.C*: 97.2%~>99.9%)

Precisione

97.6% (95%I.C*: 94.9%~99.1%)

*Intervalli di confidenza

Test rapido combinato per gli antigeni di COVID-19 e influenza di tipo A/B Tipo A Tipo B

Influenza di tipo A/B

Positivi a RT-PCR Negativi a RT-PCR Totale

Positivi

1

17

16

Negativi

62

63

1

Totale

63

80

17

Positivi a RT-PCR Negativi a RT-PCR Totale

Positivi

0

11

11

Negativi

68

69

1

Totale

68

80

12

Sensibilità relativa

94.1% (95%I.C.*: 71.3%~99.9%)

91.7% (95%I.C.*: 61.5%~99.8%)

Specificità relativa

98.4% (95%I.C*: 91.5%~>99.9%)

100.0% (95%I.C*: 95.7%~100.0%)

Precisione

97.5% (95%I.C*: 91.3%~99.7%)

98.8% (95%I.C*: 93.2%~>99.9%)

*Intervalli di confidenza

I nuovi coronavirus appartengono al genere β. Il COVID-19 è una malattia infettiva respiratoria acuta; le persone ne sono generalmente suscettibili. Attualmente, i pazienti infettati dal nuovo coronavirus costituiscono la principale fonte di infezione; anche le persone infette asintomatiche possono rappresentare una sorgente infettiva. Le manifestazioni principali includono febbre, stanchezza e tosse secca; in alcuni casi si riscontrano congestione nasale, naso che cola, mal di gola, mialgia e diarrea. L'influenza è invece un'infezione virale acuta e altamente contagiosa delle vie respiratorie, una malattia trasmissibile facilmente attraverso la tosse e gli starnuti di goccioline nebulizzate contenenti virus vivo. I focolai di influenza si verificano ogni anno durante i mesi autunnali e invernali.

I virus di tipo A sono tipicamente più diffusi di quelli di tipo B e sono associati alle epidemie di influenza più gravi, mentre le infezioni di tipo B sono generalmente più lievi. Il sistema principale a livello di diagnosi di laboratorio è la coltura cellulare di 14 giorni attraverso una varietà di linee cellulari in grado di supportare la crescita del virus dell'influenza. La coltura cellulare ha un'utilità clinica limitata, poiché i risultati vengono ottenuti troppo tardi nel decorso clinico per poter determinare un intervento efficace sul paziente. La reazione a catena della polimerasi-trascrittasi inversa (RT-PCR) è un metodo più recente e generalmente più sensibile rispetto alla coltura, con tassi di rilevamento migliori del 2-23%; tuttavia, la RT-PCR è costosa, complessa e deve essere eseguita in laboratori specializzati

Il test rapido dell'antigene COVID-19 (tampone nasofaringeo) è un test immunologico qualitativo basato su membrana per la rilevazione degli antigeni del SARS-CoV-2 nei campioni di tampone nasofaringeo umano. L'anticorpo del SARS-CoV-2 è rivestito di una zona reattiva. Durante il test, il campione reagisce con le particelle rivestite di anticorpo del SARS-CoV-2; la miscela quindi migra verso l'alto sulla membrana tramite azione capillare e reagisce con l'anticorpo del SARS-CoV-2 nella zona reattiva. Se il campione contiene antigeni di SARS-CoV-2, apparirà una linea colorata nella zona reattiva; se il campione non contiene antigeni, non apparirà alcuna linea colorata nella zona reattiva, indicando un risultato negativo. Come controllo procedurale, apparirà sempre una linea colorata nella regione della linea di controllo, indicando che è stato aggiunto il volume appropriato di campione e che si è verificato il drenaggio della membrana.

Il test rapido per l'influenza di tipo A/B (tampone nasofaringeo) è un test immunologico qualitativo a flusso laterale per la rilevazione dell'antigene dell'influenza A e dell'influenza B nei campioni di tampone nasofaringeo umano; in questo test, l'anticorpo specifico per l'influenza A e per l'influenza B è rivestito separatamente sulle zone reattive del test. Durante la procedura il campione estratto reagisce con l'anticorpo dell'influenza A e/o B depositato sulle particelle; la miscela migra lungo la membrana per reagire con l'anticorpo e genera una oppure due linee colorate nelle zone reattive. La presenza di questa linea colorata in una o in entrambe le aree del test indica un risultato positivo. Come controllo procedurale, apparirà sempre una linea colorata nella regione della linea di controllo nel caso in cui il test sia stato eseguito correttamente.

Il test contiene anticorpi anti-SARS-COV-2, anti-Influenza A e anti-Influenza B come reagenti di cattura, anticorpi anti-SARS-COV-2, anti-Influenza A e anti-Influenza B come reagenti di rilevamento.

Conservare come confezionato nella busta sigillata a temperatura ambiente o refrigerato (2-30° C). Il test è stabile fino alla data di scadenza stampata sulla busta sigillata. Il test deve rimanere nella busta sigillata fino al momento dell'uso. NON CONGELARE. Non utilizzare oltre la data di scadenza.

  1. Inserire un tampone sterile nella narice del paziente, raggiungendo la superficie rinofaringea posteriore.
    2. Tamponare la superficie rinofaringea posteriore.
    3. Prelevare il tampone sterile dalla cavità nasale.

Figura 2: Rappresentazione schematica della raccolta di un campione

I campioni devono essere testati il ​​prima possibile dopo la raccolta.

Se i tamponi non vengono elaborati immediatamente, si consiglia vivamente di inserire il campione del tampone in una provetta di plastica asciutta, sterile e ben sigillata per la conservazione. Il campione prelevato, in condizioni asciutte e sterili, è stabile fino a 8 ore a temperatura ambiente e fino a 24 ore ad una temperatura compresa fra i 2 e gli 8°C.

Non conservare i campioni nei mezzi di trasporto virale

Preparazione del campione

Preparazione con tampone di estrazione e provetta di estrazione integrata

Solo il tampone di estrazione e le provette forniti nel kit devono essere utilizzati per la preparazione dei campioni su tampone.

  1. Svitare il tappo della provetta di estrazione con il tampone di estrazione.
    2. Inserire il campione col tampone nella provetta di estrazione; premere contro la parete interna della provetta e agitare il tampone per circa 10 secondi premendo la testa del tampone contro la parete interna della provetta per rilasciare gli antigeni nella provetta.
    3. Rimuovere il tampone stringendo i lati della provetta per estrarre il liquido dal tampone.
    4. Stringere il tappo sulla provetta di estrazione del campione.

Solo il tampone di estrazione e le provette forniti nel kit devono essere utilizzati per la preparazione dei campioni su tampone.

  1. Svitare il tappo della provetta di estrazione con il tampone di estrazione.
    2. Inserire il campione col tampone nella provetta di estrazione; premere contro la parete interna della provetta e agitare il tampone per circa 10 secondi premendo la testa del tampone contro la parete interna della provetta per rilasciare gli antigeni nella provetta.
    3. Rimuovere il tampone stringendo i lati della provetta per estrarre il liquido dal tampone.
    4. Stringere il tappo sulla provetta di estrazione del campione.

Figura 3: rappresentazione schematica della preparazione di un campione

  1. Posizionare la provetta di estrazione nella postazione di lavoro. Aggiungere circa 350μl dal tampone di estrazione nella provetta.
    2. Posizionare il campione col tampone nella provetta di estrazione. Ruotare il tampone per circa 10 secondi premendo la testa del tampone contro l'interno della provetta per rilasciare l'antigene nel contenuto nel tampone.
    3. Rimuovere il tampone premendo la testa del tampone contro l'interno della provetta di estrazione al fine di espellere quanto più liquido possibile dal tampone. Gettare via il tampone in conformità al protocollo di smaltimento dei rifiuti a rischio biologico.
    4. Posizionare la punta del contagocce sulla parte superiore del tubo di estrazione.

Figura 4: rappresentazione schematica della preparazione con tampone di estrazione

*N.B.: la conservazione del campione dopo l'estrazione è stabile per 2 ore a temperatura ambiente oppure per 24 ore a 2-8°C.

Quando si utilizza il mezzo di trasporto virale (VTM), è importante assicurarsi che il VTM contenente il campione sia portato a temperatura ambiente (15-30°C). Utilizzando una pipetta, trasferire 350μl di soluzione campione dal VTM alle provette di estrazione campioni con tampone di estrazione, dunque mescolare bene agitando.

* N.B.: la conservazione del campione dopo l'estrazione è stabile per 2 ore a temperatura ambiente oppure per 24 ore a 2-8°C.

Risultato Descrizione

Positivo al COVID-19:

Nella finestra di sinistra vengono visualizzate due linee colorate distinte

Dovrebbe comparire una linea colorata nella zona di controllo (C) e un'altra linea colorata nella zona reattiva (T). Un risultato positivo nella zona reattiva indica il rilevamento nel campione degli antigeni del COVID-19.

Positivo all’influenza di tipo A:

Nella finestra di destra vengono visualizzate due linee colorate distinte

Dovrebbe comparire una linea colorata nella zona di controllo (C) e un'altra linea colorata nella zona dell’influenza di tipo A (A). Un risultato positivo nella zona dell’influenza di tipo A indica il rilevamento nel campione degli antigeni dell’influenza di tipo A.

POSITIVO all’influenza di tipo B:

Nella finestra di destra vengono visualizzate due linee colorate distinte

Dovrebbe comparire una linea colorata nella zona di controllo (C) e un'altra linea colorata nella zona dell’influenza di tipo B (B). Un risultato positivo nella zona dell’influenza di tipo B indica il rilevamento nel campione degli antigeni dell’influenza di tipo B.

Positivo sia all’influenza di tipo A che di tipo B:

Nella finestra di destra vengono visualizzate tre linee colorate distinte

Dovrebbe comparire una linea colorata nella zona di controllo (C) e due linee colorate, una nella zona dell’influenza di tipo A (A) e una nella zona dell’influenza di tipo B (B). Un risultato positivo nella zona dell’influenza di tipo A e nella zona dell’influenza di tipo B indica il rilevamento nel campione sia degli antigeni dell’influenza di tipo A che di quelli dell’influenza di tipo B.


*N.B.: l'intensità del colore nella zona reattiva (T) varierà in base alla quantità di antigene di COVID-19, influenza di tipo A e/o B presenti nel campione. Quindi qualsiasi sfumatura di colore nella zona di testing (T/B/A) dovrebbe essere considerata come un risultato positivo.

Negativo:

Nella zona di controllo (C) viene visualizzata una linea colorata

Non compare nessuna linea colorata nella zona di testing (T/B/A).

Invalido:

La linea di controllo non viene visualizzata

Un volume di campione insufficiente o tecniche procedurali errate sono le ragioni più probabili del guasto della linea di controllo. Rivedere la procedura e ripetere il test con una nuova cassetta di test. Se il problema persiste, interrompere immediatamente l'utilizzo del kit di test e contattare il distributore locale.

Controllo di qualità interno
I controlli procedurali interni sono inclusi nel test. Una linea colorata che appare nella zona di controllo (C) rappresenta un controllo procedurale interno positivo; esso serve a confermare un volume di campione sufficiente e una tecnica procedurale corretta. Uno sfondo chiaro rappresenta invece un controllo procedurale interno negativo. Se il test funziona correttamente, lo sfondo nell'area dei risultati dovrebbe essere di colore da bianco a rosa chiaro e non dovrebbe interferire con la capacità di leggere i risultati del test.

Controllo di qualità esterno
I controlli non sono inclusi in questo kit. Tuttavia, in conformità con le buone pratiche di laboratorio (GLP), si raccomandano controlli positivo/negativo.

No. Description

1.

Quando si esegue il test per la presenza di antigeni da SARS-CoV-2/influenza di tipo A/influenza di tipo B nei campioni nasofaringei di individui sospetti, bisogna seguire attentamente la procedura e l'interpretazione del risultato del test. Per performance ottimali è fondamentale effettuare una corretta raccolta dei campioni; il mancato rispetto della procedura può dare risultati imprecisi.

2.

Le performance del test rapido combinato per gli antigeni di COVID-19 e influenza di tipo A/B (tampone nasofaringeo) sono state valutate utilizzando solo le procedure fornite in questo foglietto illustrativo; eventuali modifiche a queste procedure possono alterare le performance del test. Il campione da mezzo di trasporto virale (VTM) e i campioni estratti per i test PCR non possono essere utilizzati per questo test.

3.

Il test rapido combinato per gli antigeni di COVID-19 e influenza di tipo A/B (tampone nasofaringeo) è esclusivamente ad uso diagnostico in vitro. Questo test deve essere utilizzato per il rilevamento degli antigeni da SARS-CoV-2/influenza di tipo A/influenza di tipo B nei campioni nasofaringei come ausilio nella diagnosi dei pazienti con sospetta infezione da SARS-CoV-2, influenza di tipo A e/o B e in combinazione con la presentazione clinica e i risultati di altri test di laboratorio. Né il valore quantitativo né il tasso di aumento della concentrazione degli antigeni da SARS-CoV-2/influenza di tipo A/influenza di tipo B possono essere determinati da questo test qualitativo.

4.

Il test rapido combinato per gli antigeni di COVID-19 e influenza di tipo A/B (tampone nasofaringeo) indicherà solo la presenza di antigeni da SARS-CoV-2/influenza di tipo A/influenza di tipo B nel campione, e non deve essere utilizzato come unico criterio per la diagnosi di infezioni da SARS-CoV-2, influenza di tipo A e/o B.

5.

I risultati ottenuti con il test devono essere valutati insieme ad altri risultati clinici provenienti da altri test e da valutazioni di laboratorio.

6.

Se il risultato del test è negativo o non reattivo e i sintomi clinici persistono, si consiglia di ripetere il campionamento del paziente alcuni giorni dopo e di ripetere il test, oppure di eseguire il test con un dispositivo diagnostico molecolare per escludere infezioni.

7.

Il test mostrerà risultati negativi nelle seguenti condizioni: la concentrazione di antigeni del nuovo coronavirus, del virus dell'influenza di tipo A o di quello di tipo B nel campione è inferiore al limite minimo di rilevamento del test.

8.

I risultati negativi non escludono l'infezione da SARS-CoV-2, in particolare per coloro che sono stati a contatto con il virus. Per escludere l'infezione in questi individui, si consiglia di effettuare test di follow-up tramite diagnostica molecolare.

9.

Un risultato negativo per l’influenza di tipo A/B ottenuto da questo kit deve essere confermato mediante tecniche di RT-PCR/coltura.

10.

Un eccesso di sangue o di mucina sul campione di tampone può interferire con le performance del test e può produrre un falso positivo.

11.

La precisione del test dipende dalla qualità del campione prelevato col tampone. Possono verificarsi falsi negativi a causa della raccolta o della conservazione impropria del campione.

12.

I risultati positivi per il COVID-19 possono essere dovuti a infezione da ceppi di coronavirus non SARS-CoV-2 o da altri fattori di interferenza. Un risultato positivo per l'influenza di tipo A e/o B non esclude una co-infezione sottostante con un altro agente patogeno, pertanto deve essere considerata la possibilità di un'infezione batterica sottostante.

Sebbene riteniamo che questo kit sia un indicatore efficace di infezione, non è possibile garantire una precisione del 100%, dunque si consiglia in ogni caso ai pazienti di seguire le linee guida del proprio governo per coloro che presentano sintomi e che non riguardano l'igiene, l'autoisolamento e altre misure, anche qualora il test risulti negativo.  

  • I risultati negativi non escludono l'infezione da SARS-CoV-2, in particolare per coloro che sono stati a contatto con il virus. Per escludere l'infezione in questi individui, si consiglia di effettuare test di follow-up tramite diagnostica molecolare.
  • I risultati del test anticorpale non devono essere utilizzati come unica base per diagnosticare o escludere l'infezione da SARS-CoV-2 oppure per avere informazioni sullo stato dell'infezione.
  • I risultati positivi possono essere dovuti a infezioni passate o presenti con ceppi di coronavirus non SARS-CoV-2, come i coronavirus HKU1, NL63, OC43 o 229E.
  • Questo kit è solo ad uso professionale.